Crea sito

Dio si prende cura di noi

Noi siamo il tesoro prezioso del Signore degli eserciti: perché chi tocca voi, tocca la pupilla dell’occhio suo (riferimento Zaccaria 2:8).
Ben si comprende l’importanza che noi abbiamo per Dio, che ha riscattato il Suo popolo dal potere delle tenebre col sangue del Suo unigenito Figlio: riscattati non a prezzo di cose corruttibili, come l’argento e l’oro ma col sangue prezioso di Cristo come agnello senza macchia e difetto (rif. 1Pietro 1:19).
Il prezzo pagato è stato elevato, incalcolabile!
Proprio per questo non dobbiamo cadere nel tranello di satana che vuole insinuare pensieri che vogliono avvelenare la mente ed il cuore volendo farci credere che Dio non si prende cura di noi, perché si potrebbe passare un periodo di silenzio da parte di Dio.
Il Signore ha ogni cosa sotto controllo e nulla sfugge al suo controllo; neanche un secondo della nostra vita sfugge al suo sguardo amorevole.
Siamo il popolo eletto chiamati per la sua grazia:’ Così egli dice appunto in Osea: «Io chiamerò “mio popolo” quello che non era mio popolo e “amata” quella che non era amata»(Romani 9:25).
Dio non lascia il Suo popolo in balia dei nemici anzi difende e protegge il Suo tesoro abbattendo forze occulte, fortezze ed eserciti di demoni.
Dio combatte per noi quando con la preghiera eleviamo la lode e l’adorazione che gli appartiene: la lode sia sempre sulle labbra del Suo popolo.
Perché il SIGNORE è grande e degno di sovrana lode; egli è tremendo sopra tutti gli dèi(Salmi 96:4).

Dio ci ama

Alex

image

Dio è il bene supremo

Dio offre il vero bene in contrapposizione al finto bene che offre il diavolo con l’inganno e l’adulazione.
Gesù è il vero bene supremo quel bene che porta all’eternità; satana pone davanti ciò che non è bene ossia il male che si cela dietro un bene che porta alla morte spirituale.
Gesù dona lo Spirito Santo che porta nel cuore quei frutti che ci fanno assaporare l’eternità: Galati 5:22 Il frutto dello Spirito invece è amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mansuetudine, autocontrollo.
Satana dona la finta gioia ciò che è falso bene per condurre alla morte spirituale : Galati 5:19-21 Or le opere della carne sono manifeste, e sono: fornicazione, impurità, dissolutezza,idolatria, stregoneria, inimicizie, discordia, gelosia, ire, contese, divisioni, sètte, invidie, ubriachezze, gozzoviglie, e altre simili cose; circa le quali vi prevengo, come anche v’ho già prevenuti, che quelli che fanno tali cose non erederanno il regno di Dio.
Salmi 59:17 O mia forza, a te salmeggerò, perché Dio è il mio rifugio, il Dio che mi fa del bene.
Il cuore deve essere sottoposto al regno di colui che ci fa del bene, Gesù.

Dio ci benedica

Alex

image

Il Signore libera il giusto da tutte le afflizioni

Molte sono le afflizioni del giusto; ma il SIGNORE lo libera da tutte.(Salmi 34:19).
Che meravigliosa promessa quella descritta nel salmo 34:19. Noi sappiamo, già per fede, che è una promessa che verrà mantenuta dal nostro Dio, grande in fedeltà e in benignità .
La società in cui viviamo, e la vita che viviamo, riserva anche dei periodi particolarmente difficili che sembrano non avere fine e che non abbiano via d’uscita.
Le afflizioni, il cristiano le deve vivere come un momento in cui sperimentare la fedeltà di Dio e la Sua gloriosa grandezza; il salmo parla delle afflizioni del giusto e chi è giusto su questa terra?. Noi possiamo beneficiare di questa gloriosa promessa grazie a Cristo Gesù, il Santo di Dio, Colui che si è caricato le nostre colpe ed che ha creato la fede rendendola perfetta nella Sua incorruttibile ubbidienza a Dio Padre che lo ha sovranamente innalzato.
Dio ci vede purificati attraverso il sangue di Cristo Gesù: per la fede che in Lui abbiamo riposto, dimorando nella Parola di Dio, entriamo per un porta che ci santifica e ci rende figli di Dio e coeredi di Cristo.
Andiamo avanti : Ebrei 12:2 fissando lo sguardo su Gesù, colui che crea la fede e la rende perfetta.

Dio ci benedica

Alex

image

L’umiltà di cuore è gradita a Dio

Il Signore gradisce un cuore umile, per tal motivo noi dobbiamo sforzarci ad essere umili perché l’umiltà precede la gloria di Dio. (rif. proverbi 18:12).
Ciò che di buono c’è in noi è quello che il Signore mette in un cuore a Lui arreso; per poter essere usati potentemente dal Signore non possiamo prescindere dal prostrarci umiliati al trono della Sua grazia; riconoscendo i nostri limiti e le nostre incapacità; accettando la Sua santa e perfetta volontà nella nostra vita, anche se spesso, sul momento non comprendiamo il perché di certe situazioni : 1Pietro 5:6 Umiliatevi dunque sotto la potente mano di Dio, affinché egli vi innalzi a suo tempo;
Dio benedice gli umili di cuore.

Dio ci benedica

Alex

image

La vittoria del cristiano

“non già che da noi stessi siamo capaci di pensare alcuna cosa come proveniente da noi stessi, ma la nostra capacità viene da Dio.” (2Corinzi 3:5)

Dobbiamo avere l’umiltà di riconoscerci incapaci per nostra natura a compiere qualsiasi cosa senza l’aiuto essenziale e fondamentale del Signore.
Lo Spirito di Dio ci da vittoria, ci da forza e ci da le capacità di mettere in atto la volontà di Dio, per la gloria del Suo nome.
L’umiltà precede la gloria di Dio e non dobbiamo perdere questa gloria eterna, tenendo stretto al nostro cuore, Cristo, Colui che ha dato, come esempio, un modello perfetto di umiltà e ubbidienza.
La vittoria è nel nome di Gesù!

image

La preghiera apre le porte del cielo

Matteo 21:22 Tutte le cose che domanderete in preghiera, se avete fede, le otterrete».
La preghiera fatta con fede, e con un cuore sincero, apre le porte del cielo ricevendo copiose benedizioni.
Matteo 6:6 Ma tu, quando preghi, entra nella tua cameretta e, chiusa la porta, rivolgi la preghiera al Padre tuo che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, te ne darà la ricompensa.
La preghiera è uno strumento di benedizione, per le nostre vite, perché con essa entriamo in contatto col Padre, per lo Spirito di Cristo, ricevendo l’acqua e il pane della vita che disseta e sazia le nostre anime.
La preghiera della fede “richiama” copiose piogge di benedizione sulla nostra vita.

Dio ci benedica

Alex

image

1Corinzi 13

1 Se parlassi le lingue degli uomini e degli angeli, ma non avessi amore, sarei un rame risonante o uno squillante cembalo. 2 Se avessi il dono di profezia e conoscessi tutti i misteri e tutta la scienza e avessi tutta la fede in modo da spostare i monti, ma non avessi amore, non sarei nulla. 3 Se distribuissi tutti i miei beni per nutrire i poveri, se dessi il mio corpo a essere arso, e non avessi amore, non mi gioverebbe a niente.
4 L’amore è paziente, è benevolo; l’amore non invidia; l’amore non si vanta, non si gonfia, 5 non si comporta in modo sconveniente, non cerca il proprio interesse, non s’inasprisce, non addebita il male, 6 non gode dell’ingiustizia, ma gioisce con la verità; 7 soffre ogni cosa, crede ogni cosa, spera ogni cosa, sopporta ogni cosa.
8 L’amore non verrà mai meno. Le profezie verranno abolite; le lingue cesseranno; e la conoscenza verrà abolita; 9 poiché noi conosciamo in parte, e in parte profetizziamo; 10 ma quando la perfezione sarà venuta, quello che è solo in parte, sarà abolito. 11 Quando ero bambino, parlavo da bambino, pensavo da bambino, ragionavo da bambino; ma quando sono diventato uomo, ho smesso le cose da bambino. 12 Poiché ora vediamo come in uno specchio, in modo oscuro; ma allora vedremo faccia a faccia; ora conosco in parte; ma allora conoscerò pienamente, come anche sono stato perfettamente conosciuto.
13 Ora dunque queste tre cose durano: fede, speranza, amore; ma la più grande di esse è l’amore.

Dio ci benedica insieme

Alex

image

Lasciamo che Cristo viva in noi

Sono stato crocifisso con Cristo e non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me. Questa vita nella carne, io la vivo nella fede del Figlio di Dio, che mi ha amato e ha dato se stesso per me.(Galati 2:20).
La parola di Dio ci esorta a crocifiggere le nostre passioni carnali affinché non siamo guidati dalla nostra carne che niente di buono porta alla nostra vita, ma guidati dallo Spirito Santo manifestandone i frutti per illuminare questo mondo che ha bisogno di Cristo e del suo amore.
Soffochiamo la nostra carne lasciando spazio allo Spirito di Cristo affinché Dio viva in noi: dobbiamo essere la mano di Dio, gli occhi di Dio, il sorriso di Dio perché la nostra vita possa  gridare  Cristo più di mille parole; un gesto unto dallo Spirito Santo può toccare i cuori di chi non conosce l’amore di Dio.
Non spegnete lo Spirito (rif. 1Tessalonicesi 5:19)
Quanto è importante alimentare lo Spirito Santo con la preghiera e tenere accesa la fiamma dello Spirito, non solo per noi, ma anche per chi ci sta attorno, perché lo Spirito scruta i cuori e vede una sofferenza che noi non vediamo e che si cela spesso dietro un sorriso che non è un sorriso.
Il mondo aspetta la manifestazione dei figli di Dio (rif. romani 8).

Dio ci benedica insieme

Alex

image

Dio manifesta la sua potenza nella nostra debolezza

“fortificati in ogni cosa dalla Sua gloriosa potenza, per essere sempre pazienti e perseveranti;” (Colossesi 1:11)
Si, non possiamo che riconoscere davanti a Dio la nostra debolezza insieme alla fragilità del nostro essere, poiché i nostri giorni sono contati sulla terra.
Umiliandoci a Dio, riconoscendo con estrema sincerità la nostra condizione di chi non può nulla senza di Lui, riceviamo potenza dall’alto per essere da Lui usati nell’adempimento dei Suoi propositi.
1Corinzi 1:27 ma Dio ha scelto le cose pazze del mondo per svergognare i sapienti; Dio ha scelto le cose deboli del mondo per svergognare le forti; : Dio si compiace di usare le cose deboli, le cose che non sono per l’adempimento delle Sue opere gloriose proprio manifestando la Sua potenza nella nostra debolezza.
Predisponiamoci ogni giorno ad essere usati dal Signore, perché non siamo noi a dover compiere l’opera, ma Dio stesso che ci dà il privilegio di essere partecipi, in maniera attiva, nella manifestazione della Sua gloria per la salvezza delle anime in questo mondo corrotto e che sta andando in perdizione sempre più.

Dio ci benedica

Alex

image

L’attesa del cristiano

Non cessate mai di pregare (1Tessalonicesi 5:17).
Non vi stancate e non vi scoraggiate se, pregando, la situazione non cambia o una risposta non arriva, perché la mano di Dio è sempre all’opera e non tarda ad intervenire.
La preghiera muove lo Spirito Santo che ci consola e ci fortifica nell’attesa che operi la ptenzao del braccio di Dio; aspettiamo con pazienza restando in silenzio, e in atteggiamento di riverenza, alla presenza di Dio che è l’unico luogo in cui realmente troviamo riposo e forza.
Dio ci ha dato un potente strumento di lotta che è la preghiera, “usiamolo”!
La preghiera è la chiave che apre le porte del cielo; non dimentichiamo che Gesù Cristo è lo stesso, ieri, oggi e in eterno (Ebrei 13:8) come ha operato 2000 anni fa, opera ancora oggi.

Dio ci benedica insieme

Alex

image

Esaltare la grazia, l'amore e la fedeltà di Dio che ha operato un piano di salvezza per mezzo del suo unigenito figlio Cristo Gesù