La potenza della presenza di Dio!

Trema, o terra, alla presenza del Signore,
alla presenza del Dio di Giacobbe,
che mutò la roccia in lago,
il macigno in sorgente d’acqua. Salmi 114:7

Tremare, un verbo che ci riporta a considerare la scossa che può ricevere il nostro cuore dalla presenza di Dio quando la Sua parola irrompe con potenza nella nostra vita sconvolgendo interamente il nostro essere, il nostro vivere.
Quando il Signore si rivela al nostro cuore non si può rimanere indifferenti al punto che abbiamo il bisogno di piegare le ginocchia e invocare il nome di Cristo come personale salvatore e redentore delle nostre anime.
In verità abbiamo l’impellente necessità di essere scossi perché a volte occorre che nella nostra vita spirituale si verifichi un forte terremoto che agisce sulle fondamenta affinché ciò che non appartiene a Cristo venga distrutto perché il nostro unico fondamento su cui costruire ed edificare è il Signore Gesù Cristo.
Quando desideriamo che le cose e le circostanze cambino intorno a noi è necessario che un cambiamento accade dentro di noi per l’opera dello Spirito di Cristo; cambiare è necessario e cambiare secondo il volere di Cristo è fondamentale.
La consacrazione, cioè il dedicarsi a Dio, e la santificazione, cioè il separarsi da ciò che è peccato, sono due azioni fondamentali per innescare questo cambiamento per realizzare la gloria del Signore nella nostra vita.
Mutò la roccia in lago, il macigno in sorgente d’acqua: non c’è situazione che il Signore non può cambiare perché il Suo potere non conosce limiti, il Suo potere è sovrannaturale; e come il Suo potere è sovrannaturale cosi deve essere la nostra fede che non procede da noi, ma è un dono di Dio: Efesini 2:8 Infatti è per grazia che siete stati salvati, mediante la fede; e ciò non viene da voi; è il dono di Dio.
Il Signore possa mettere in noi fame e sete della Sua presenza poiché la Sua presenza che stravolge, che trasforma e che ribalta ogni circostanza che all’uomo appare immodificabile.
Cerchiamo il volto di Dio e vedremo la Sua mano all’opera in ogni circostanza.

Dio ci benedica

Alex